Blog

Impianti Antincendio Sprinkler: cos’è e come funziona?

impianti antincendio Sprinkler

L’impianto antincendio Sprinkler è uno dei sistemi più diffusi e utilizzati per la prevenzione e il controllo degli incendi. Grazie alla sua affidabilità e alle prestazioni elevate, l’impianto Sprinkler rappresenta una soluzione molto efficace per proteggere edifici, strutture e attività produttive.

Ma cosa è esattamente l’impianto antincendio Sprinkler e come funziona? In questo articolo, cercheremo di fornire una panoramica completa su questo sistema antincendio, partendo dalla descrizione del funzionamento dell’impianto, per poi passare alla sua normativa di riferimento e alle varie tipologie di impianto Sprinkler.

Cos’è l’impianto antincendio Sprinkler?

L’impianto antincendio Sprinkler è un sistema di protezione antincendio automatico che si basa sull’utilizzo di un sistema di tubazioni, valvole e testine che distribuiscono acqua in caso di incendio. L’impianto Sprinkler è costituito da una rete di distribuzione idonea alla posa del sistema, formata da tubazioni, raccorderia e valvole.

Il termine “sprinkler” deriva dall’inglese e significa “spruzzatore”. Si riferisce alle singole testine, chiamate anche sprinkler, che vengono installate su tutta la tubazione per proteggere le aree sottostanti. Ogni singola testina è dotata di un elemento sensibile al calore che si apre automaticamente al raggiungimento della sua temperatura di taratura, che normalmente si aggira tra i 68 e i 141°C.

Il funzionamento dell’impianto Sprinkler

In caso di incendio, l’impianto Sprinkler agisce in modo rapido ed efficace. Quando la temperatura aumenta, la testina dell’impianto Sprinkler rileva il calore e si apre, diffondendo l’acqua nell’ambiente da proteggere. La diffusione dell’acqua permette di ridurre velocemente la temperatura dell’ambiente e quindi il propagarsi delle fiamme.

L’impianto Sprinkler può rilasciare da 3 a 95 litri di acqua al minuto, a seconda delle necessità e del tipo di rischio che si vuole prevenire. Grazie alla sua rapidità di intervento, l’impianto Sprinkler consente di ridurre il rischio di decessi o lesioni causate dalle fiamme, oltre che ai danni agli edifici.

Va precisato che gli impianti Sprinkler non spegnono completamente le fiamme, ma ne rilevano la presenza, estinguendo l’incendio nella sua fase iniziale. In questo modo, l’impianto Sprinkler tiene sotto controllo l’incendio, nell’attesa dell’intervento di altri sistemi di spegnimento o dell’arrivo delle forze dei Vigili del Fuoco.

In quali ambienti è consigliabile installare l’impianto Sprinkler?

  1. Edifici commerciali e industriali: gli impianti sprinkler sono comunemente installati in edifici commerciali e industriali come fabbriche, magazzini, uffici e centri commerciali per proteggere la struttura e le merci dagli incendi.
  2. Edifici residenziali: gli impianti sprinkler possono essere installati in edifici residenziali, come condomini e case private, per proteggere la vita delle persone e la proprietà dalle fiamme.
  3. Edifici pubblici: gli edifici pubblici, come scuole, ospedali e musei, spesso richiedono la protezione dagli incendi, e l’impianto sprinkler è una soluzione efficace per questo scopo.
  4. Edifici storici: gli edifici storici possono essere particolarmente vulnerabili agli incendi a causa dei loro materiali di costruzione e della loro architettura. L’installazione di un impianto sprinkler può proteggere questi edifici e preservarne la storia.
  5. Luoghi di culto: le chiese, le sinagoghe e le moschee sono spesso dotate di impianti sprinkler per proteggere gli edifici e le persone dai rischi di incendio.

In generale, l’impianto sprinkler è consigliabile in tutti gli ambienti in cui è presente il rischio di incendio. Tuttavia, l’installazione dell’impianto deve essere effettuata da professionisti qualificati e conformemente alle norme di sicurezza locali.

Contattaci per un preventivo gratuito